Ultime Notizie
Home >> Musica e Spettacolo >> Lucio Salis, non solo luoghi comuni…

Lucio Salis, non solo luoghi comuni…

Incuriositi dall’entusiasmo generale, nato per il ritorno di Lucio Salis nella sua  Sardegna, abbiamo deciso di far qualche domanda qua e la, ma noi della in3click.tv, non siamo abituati a soffermarci alle sole voci, soprattutto se ci sembrano tanto…”luoghi comuni..”
Per questo siamo andati direttamente alla fonte…che ha avuto la gentilezza e la simpatia di  raccontarci un po’ di lui, aldilà dei pettegolezzi e del..”sentito dire che a noi sardi..tanto piace!!

Lucio Salis nasce a sud-est di Parigi. Molto a sud… a Santa Giusta, vicino a Oristano.
Il paese è così piccolo che c’è un solo cartello all’ingresso: “BENVENUTI A SANTA GIUSTA, ARRIVEDERCI”. Ma lui non è fatto per le cose piccole infatti, impara prima a scappare di casa e poi a parlare. Ma col tempo impara anche a scrivere e scrive di tutto: canzoni, poesie, scenette, commedie, monologhi, sceneggiature e libri.
Lasciate perdere per un attimo, quelli che parlano di lui come come il più prestigioso artista sardo di sempre.
E non ascoltate chi la mena col fatto che ha fatto nascere i Barrittas, i Salis&Salis, lanciato De Andrè, i Tazenda e gli Alunni del sole e che, senza saperlo, ha fatto esplodere i complessi musicali in Sardegna.
Lucio5-g
Ignorate anche quelli che rimbambiscono il fatto che ha collaborato con la Rai per 28 anni con grande successo (scrivendo e recitando più di seicento monologhi, e prendendo parte a decine di programmi come Drive In, Striscia la Notizia, Odiens e Zelig) diventando, a loro dire, il recordman di ascolti e gradimento per anni.

State alla larga, PER CARITA’, dai fanatici che vorrebbero raccontarvi come Lucio, con la sua arte, ha “sdoganato” i sardi, dopo secoli di luoghi comuni che li volevano tutti tristi, ombrosi, banditi, sequestratori, sodomizzatori di pecore e galline e oggetto di minacce da parte dei “continentali”: tipo “TI SBATTO IN SARDEGNA”! …Manco qui fosse l’inferno. e di come, poi, con il successo del personaggio sardo, scarpe grosse e cervello fino, grazie allo slogan (a sottolineare le battute più sarcastiche): CAPPITTOMIHAI?!… improvvisamente, i sardi, sono diventati simpatici a tutti. Forse questo è vero, ma a noi biografi il Gossip.. non interessa.

Trascurate le insistenti voci di corridoio che giurano di averlo visto girare mezza dozzina di film da protagonista o da co-protagonista e collaborando talvolta anche gratuitamente con registi di vaglia come come Fellini, Sergio Leone, Nanni Loy e Ugo Pirro per quasi cinque anni, rifiutando però tutte quelle sceneggiature che avrebbero portato parecchi miliardi nelle sue tasche, ma rimesso in cattiva luce il popolo sardo.drive

Ma c’è un dettaglio nella vita di Lucio Salis che non possiamo ignorare: è uno dei due/tre artisti italiani che la sua carriera se l’è sudata tutta da solo, col suo talento, con la sua umiltà e con la sua barrosìa senza mai cedere alla tentazione ed alla comodità di accettare appoggi politici: E ci piace credere e sorridere del fatto che sia è uno dei rarissimi artisti che non si è mai drogato, anzi..ha fatto due tiri di spinello a distanza di 20 anni, ed è collassato tutte e due le volte!

Ma, le cose più importanti della sua vita, Lucio Salis, le realizzate cucinando, andando a funghi e asparagi, pescando da terra con le canne e…credete se vi dicono che una volta, nella spiaggia di Abarossa (S. Giusta), con una canna Shakespeare e un mulinello Abu ha preso un’orata così grande che solo la fotografia pesava quattro chili!

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Su Redazione

Potrebbe interessarti anche

Tiziano Ferro

Tiziano Ferro – in giro con un nuovo Tour 2017

Dopo il grande Tour italiano ed Europeo del 2015 nel quale ha fatto sold out, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *