Ultime Notizie
Home >> Sport e tempo libero >> Fotografia >> Manuali di fotografia >> Impugnare la fotocamera correttamente: come?
impugnare la fotocamera

Impugnare la fotocamera correttamente: come?

Come impugnare la fotocamera correttamente, dovrebbe essere la prima cosa da capire se si ha la passione per la fotografia. Significa tenerla in modo stabile, curandosi della posizione in modo tale che mano, braccio, corpo e viso siano un tutt’uno con la macchina fotografica.

Infatti un modo scorretto di impugnare la fotocamera durante l’operazione di scatto può far insorgere quello che nel gergo fotografico è chiamato micromosso. Prima di imparare ad impugnare la fotocamera correttamente ,bisogna però distinguere tra compatte e reflex.

compatte-reflex

Mirrorles, bridge, compatte
Le dimensioni e il peso moderato di queste fotocamere, fanno si che molto spesso si adotti il modo sbagliato di impugnarle. Innanzitutto è bene utilizzare entrambe le mani, poi se possibile cerchiamo di tenere almeno uno dei gomiti, se non entrambi, ben aderenti al busto. Se, fattibile, sfruttate le superfici d’appoggio che trovate: sedie, muri, scale e così via. Un altro errore comunissimo che si fa con questi tipi di macchine fotografiche è mettere il dito davanti al flash, quindi occhio a come posizionate le dita.

Reflex
Le reflex sono più pesanti, ma anche più ergonomiche e la “presa” diventa più naturale.
La mano destra sostiene la fotocamera, con il pollice e l’indice liberi per azionare le varie ghiere e il pulsante di scatto, mentre la mano sinistra si posiziona con il palmo verso l’alto sotto l’obiettivo, per sostenerlo ed eventualmente azionare le ghiere di zoomata e di messa a fuoco. Le braccia, soprattutto i gomiti, stanno strette contro il torace e i piedi non sono uniti, stanno separati per garantire un solido appoggio a tutto il corpo. Il piede corrispondente all’occhio che si usa per guardare nel mirino sta lievemente in avanti rispetto all’altro piede.

Per garantire una maggiore stabilità alla macchina fotografica nel momento dello scatto è importante, come detto in precedenza per le compatte, ogni qual volta sia possibile, appoggiarsi ad una superficie stabile: potrebbe essere un masso, una ringhiera o una parete. Facciamo in modo di scaricare il peso sul punto del nostro corpo in contatto con la superficie di appoggio, di solito il gomito, in questo modo le vibrazioni saranno quasi del tutto assenti.

Inizialmente potrebbe non essere possibile fare attenzione a tutte queste indicazioni, ma se durante i primi scatti porrete attenzione alla vostra postura complessiva, eventualmente correggendola, ad un certo punto essa diverrà completamente automatica.Come impugnare la fotocamera

No votes yet.
Please wait...

Su Redazione

Potrebbe interessarti anche

stelle

Stelle: Obiettivo rivolto al cielo

Prima di uscire così allo sbaraglio, assicuratevi che non ci sia la luna e controllate il meteo assicurandovi che non piova o che non ci siano nuvole ad oscurare le stelle, trovatevi un posto alla larga da ogni fonte luminosa: anche un palo della luce posto a 200 metri da voi può rovinare la vostra foto con un bagliore arancione. Specialmente chi abita in città dovrà fare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *