Ultime Notizie
Home >> Sport e tempo libero >> Around Heart – Tre sardi in giro per il mondo
Tre sardi in giro per il mondo

Around Heart – Tre sardi in giro per il mondo

Un po’ per caso un po’ per curiosità la nostra redazione si è interessata a loro dopo aver letto di tanto seguito intorno a questi ” Tre sardi in giro per il mondo “, ma da subito è stato chiaro il motivo..

Quello che segue non è la solita storia di sconosciuti avventurieri… scovata in internet, bensì la descrizione della realizzazione di 3 giovani sardi (si avete letto bene..) che in poco più di 365 giorni, hanno attirato l’attenzione ed i favori del mondo del web e non solo, in maniera semplice ed immediata.. mostrando che quando si ha un obbiettivo, a volte e sufficiente perseguirlo. Così si premia la caparbietà e non la voglia di apparire.

Stiamo parlando di Livio Mudulu (30), Maurizio Casula (30) e Gabriele Careddu (23). Il primo un viaggiatore d’hoc dallo spirito avventuroso che guida il gruppo grazie al suo senso d’orientamento nei viaggi e tra le relazioni col pubblico.. e di 2 esperti fotografi paesagistici.

Con estrema cordialità il portavoce del gruppo (Livio appunto) ci racconta dei loro esordi e della loro amicizia che ad oggi li ha portati ad avere in appena un mese e mezzo circa 3100 likes sullo loro pagina Facebook treAround Heart Tre sardi in giro per il mondo

Ma da cosa nasce tanta visibilità?

Per capire come sono arrivati a questo punto è giusto raccontare in breve qualche cosa del passato.. e quindi di come è nata la loro collaborazione.

Fu grazie alla passione per il drift trike di Livio che inizio la collaborazione professionale tra lui e Gabriele attraverso lo sviluppo di un video promo. Da li il salto è stato breve, tramite Gabriele arrivò anche Maurizio e la loro amicizia fu davvero spontanea ed automatica quasi si conoscessero da una vita.
Gabriele poi, essendo molto giovane cercava dei luoghi nuovi da fotografare e Livio che non è un fotografo ma ama la fotografia, viaggiando spesso ha assecondato volentieri questa sua passione mostrandogli posti nuovi e supportandolo con pronte immagini da backstage.

Il viaggio…
Nel 2015 con i biglietti pronti 6 mesi prima…  Livio e Gabriele hanno deciso di avventurarsi in questa terra (3 viaggio per Livio l’anno scorso) e se anche con tempistiche diverse, sempre l’Islanda è stata la meta scelta anche da Maurizio per il suo viaggio con l’amico Ivan Pedretti.. Quindi a distanza di pochi giorni si sono ritrovati a visitare a “modo loro” questa terra meravigliosa e tanto diversa dalla Sardegna. Il resto è un collage di foto, luci ed emozioni che difficilmente sarà possibile descrivere, se non attraverso i loro occhi e ricordi..image9 (Copia)

Livio, Come si organizza un viaggio impegnativo come questo?

– “Per quanto riguarda me e Gabriele abbiamo optato per un primo viaggio in Austria che permettesse al nostro fisico di adattarsi ad un clima più rigido anche se alla fine il clima in generale è stato più impegnativo in Austria che in Islanda..[…]”

Voi non vi appoggiate a guide o visite guidate durante i vostri viaggi e non lo avete fatto nemmeno questa volta, perchè?

– “Perchè miriamo a fare un viaggio diverso più vero che ci permetta di muoverci liberamente e realizzare degli scatti non banali o già visti, è questo il nostro stile di viaggio ed approccio durante i nostri spostamenti.

Il momento più bello del vostro viaggio e quello meno.. piacevole..?

– “Quello più bello sicuramente la prima aurora boreale.. è durata circa 2 ore e sembravamo due bambini tra nuovi giocattoli, non sapevamo dove guardare! E’ stato estremamente emozionante. […] Il ricordo peggiore..quando abbiamo deciso di attraversare una strada chiusa convinti non fosse realmente un problema ed abbiamo perso il controllo dell’auto a causa del ghiaccio rischiando di finire in un burrone..[…] ma è comunque andata bene.

Si possono definire dei viaggi un po’.. incoscienti i vostri?

– “Direi di no perchè per quanto possa sembrare incosciente , il nostro modo di viaggiare è comunque ragionato, conosciamo quelli che sono i nostri limiti fisici e soprattutto rispettiamo sempre colei che comanda, ovvero la natura e mai ci sogneremo di superare i suoi limiti.

Siete partiti in tempi diversi ma dalle foto è come se foste la insieme quando è nata l’idea di promuovere i vostri viaggi?

Al Nostro ritorno, vedendo le bellissime foto di Maurizio e Gabriele insieme alle mie di backstage, è venuto spontaneo decidere di non rilegare tutto ai soli profili privati.. perchè non creare una Nostra pagina? Ovviamente non avremo mai immaginato tanto riscontro cosi forte e positivo!!

image7 (Copia)I loro progetti non si sono fermati infatti nel loro curriculum si inserisce la loro recente collaborazione con la Machete che ha deciso di contattare proprio loro permettendogli così di contribuire alla realizzazione del video del rapper isolano Riky. Dalla location alla sicurezza alla realizzazione del backstage.. è stato totale e indispensabile il loro impegno in collaborazione con la troupe.

E ora…?

3100 likesin un batter di ciglia.., interviste, aricoli, ospitate in radio e non solo, le soddisfazioni immediate ed improvvise continuano a premiare meritatamente lo spirito e la voglia di riuscire di questi 3 professionisti made in Sardinia, infatti abbiamo il piacere di poter dire che Maurizio non solo si è visto pubblicare una sua fotografia sulla comunity del National geographic channel ma oggi è stata ufficializzata la notizia che si trova tra i migliori 10 per il premio Sony Awords 2016 nella categoria Open – Panorama.

win
Tanti ancora i progetti nel cassetto di questi ragazzi che vi invitiamo a seguire e noi della in3click.tv che ci siamo ripromessi di non perdere d’occhio il loro percorso così da aggiornare la nostra e la vostra curiosità.

Ancora Qualche scatto… Buona visione..
No votes yet.
Please wait...

Su Redazione

Potrebbe interessarti anche

royal rumble

Royal Rumble 2016, com’è andata?

La WWE ha capito. La WWE ha finalmente capito, ora più che mai, che è necessario costruire quanti più nomi possibile. Questo PPV, Royal Rumble 2016, può essere visto come un momento di svolta davvero importante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *