Ultime Notizie
Home >> Sport e tempo libero >> Daniel Bryan è costretto al ritiro
daniel bryan

Daniel Bryan è costretto al ritiro

Daniel Bryan, uno dei wrestler migliori al mondo, si è ufficialmente ritirato. E’ una notizia degli ultimi giorni, annunciata con un tweet dallo stesso Bryan e dalla WWE nel suo sito ufficiale.

Che dire? Beh, si tratta di una brutta notizia per tutti gli appassionati, principalmente coloro che lo seguono fin dai tempi in cui girava nelle indies di mezzo mondo ma anche per chi ha avuto modo di conoscerlo attraverso la WWE e di assistere alla cavalcata che lo ha portato nel 2014 a ottenere il titolo mondiale nel main event di Wrestlemania XXX, in un triple threat match che ha ricordato in qualche modo quello avvenuto 10 anni tra Chris Benoit, Shawn Michaels e Triple H.

Per apprezzare la carriera di Daniel Bryan non è sufficiente limitarsi a quanto fatto in WWE (nonostante ottimi match come il già citato triple threat di WM o il match contro John Cena a Summerslam 2013), bensì bisogna tornare indietro agli anni precedenti, visto che è lì che ha offerto il meglio. Si ricordano le serie con Nigel McGuinness e KENTA.

Ecco, se c’è una serie di match lottati in WWE che ho apprezzato particolarmente è quella con CM Punk, che nonostante la faida non particolarmente sofisticata ha saputo divertire sul lato in-ring ma non solo, ha permesso a Daniel Bryan di mettersi in luce anche nell’extra-ring. Infatti, dopo la faida con Punk, Bryan è stato coinvolto in una serie di spassosissimi segmenti con Kane (che si sa, nel comedy ci sa fare) che hanno portato alla formazione del team Hell No, composto appunto dai due.

La fine di Daniel Bryan

Le motivazioni alla base di questo ritiro purtroppo sono abbastanza serie. È da ormai un anno che Bryan non lotta a causa della facilità con la quale si procura commozioni cerebrali e a causa di vari acciacchi procurati negli ultimi anni (tra cui la perdita di forza al braccio destro). Vari medici esterni alla WWE gli hanno dato l’ok per continuare a lottare ma quelli interni hanno invece deciso di non dare il via libera perché sembra che Daniel Bryan abbia subito oltre 10 commozioni cerebrali.

Nell’ultima puntata di Raw, Daniel Bryan ha tenuto un discorso di addio, visibile qua.

Un Bryan visibilmente emozionato ha salutato il pubblico a modo suo
Un Bryan visibilmente emozionato ha salutato il pubblico a modo suo

Visti i tanti wrestler che hanno chiuso la propria carriera in anticipo o che si sono procurati danni permanenti al cervello si può dire che la decisione presa sia saggia. Ora sta a Daniel Bryan decidere se continuare a rischiare lontano dalla WWE o concludere così per dedicarsi ad altro. Certamente l’addio di Bryan lascia un grande vuoto nel wrestling mondiale.

No votes yet.
Please wait...

Su Sinhuè Rossi

Sono appassionato di videogames, programmazione, tecnologia e tutti i settori che girano attorno. Leggo e studio tanto, nella speranza di farmi una cultura e sapere cosa mi circonda. Scrivo per passione.

Potrebbe interessarti anche

royal rumble

Royal Rumble 2016, com’è andata?

La WWE ha capito. La WWE ha finalmente capito, ora più che mai, che è necessario costruire quanti più nomi possibile. Questo PPV, Royal Rumble 2016, può essere visto come un momento di svolta davvero importante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *