Ultime Notizie
Home >> Lifestyle >> Chirù, il romanzo della Murgia in bilico tra carta e bit

Chirù, il romanzo della Murgia in bilico tra carta e bit

Esce oggi in libreria Chirù, il nuovo romanzo della scrittrice sarda Michela Murgia.
Michela MurgiaMichela Murgia, scrittrice sarda già autrice di Accabadora e Il mondo deve sapere, ha dato il via il mese passato ad un esperimento unico nel suo genere, il “prequel” di un libro, come lei stessa lo ha definito.
Alcuni hanno criticato la scrittrice, tacciando la sua trovata come puramente pubblicitaria, ma i più, quelli che sono andati a documentarsi e a conoscere di persona sul Social questo diciottenne atipico solo per la sua esistenza in bilico tra le pagine di un libro e i bit della rete, hanno apprezzato, rimanendo spesso incantati a scorrere ore e ore tra i post profondi e delicati della pagina Facebook di Chirù.

Chirù Casti, cooprotagonista di Chirù, il libro pubblicato da Einaudi ed in uscita oggi che prende il nome proprio da lui, esce dalla pagine della Murgia per avventurarsi nella rete del più famoso social network, Facebook.

Michela Murgia ha iniziato l’esperimento il mese passato, dando vita alla pagina personale del suo nuovo personaggio letterario ed invitando tramite la rete i suoi lettori a seguirlo.
In pochissimi giorni gli amici virtuali di Chirù si sono moltiplicati, arrivando a 4738, soglia in cui Facebook impone il passaggio da Profilo Personale a Personaggio Pubblico.

Chiru-CastiLa mole di richieste d’amicizia rivolte al profilo di Chirù ha incuriosito anche i cervelloni del social di Zuckerberg che hanno chiesto per tre volte a Chirù di dimostrare chi è. Ha risposto divertita la scrittrice sulla sua bacheca: “Un ragazzo di diciotto anni non lo sa ancora chi è, figuriamoci se lo può dire a Facebook”.
Chirù è un diciottenne che su Facebook aggiorna il suo stato quotidianamente raccontando “vicende normali e un po’ malinconiche di quello che ha tutta l’aria di essere un adolescente normale – come spiega la stessa Murgia – Ragazze che non rispondono ai messaggi, una città bellissima in cui si sente soffocare, amici e birre, il mare, la musica. La vita di Chirù è identica a quella di molti adolescenti che forse ci piace ritrovare nei libri, ma che nella vita reale ci camminano accanto come sconosciuti alieni”.

L’io narrante del libro della Murgia sarà Eleonora, la protagonista di 38 anni che diventerà nel romanzo maestra di vita del ragazzo; ma Chirù, straordinariamente per l’intero mese di Ottobre ha potuto sperimentare una vita propria, liberandosi dalla trama del libro per costruirne una tutta sua, intervallata da commenti di lettori provenienti da tutta Italia, che lo hanno consigliato, spronato e seguito passo per passo.

“Chirù fino al 10 novembre non avrà ancora incontrato Eleonora, l’altra protagonista. – ha spiegato la Murgia – Non ho deciso ancora cosa questo personaggio dirà o farà in queste settimane. Sto agendo anche io in tempo reale, come in un gioco di ruolo, e accidenti! mi sto divertendo moltissimo! I lettori gli scrivono divertiti e appassionati, anche in modo personale, e lui cerca di rispondere a tutti; qualche volta, come ieri sera, qualcuno va persino a vedere se è vero che andrà nella birreria dove ha detto che sarebbe andato! Insomma, non so dove andremo a parare, ma ho idea che il viaggio sarà un sacco spassoso”.
E i lettori ci credono, partecipano, vanno al bar in via Sulis a controllare che ci sia la tazza di cui parla ilMichela Murgia - Chirù - diciottenne. A chi chiede, lui dettaglia: “La tazza è al Villanova Bistrot vicino a Piazza Costituzione, l’ho lasciata in custodia al barista avvolta nella carta del giornale di oggi e in una carta di giornale e nella carta argentata, se passa e la chiede il barista gliela dà di certo, se non l’ha già presa qualcun’altro. Prenda anche la busta allegata ma come ho scritto prima, non la legga per favore”.
Nella pagina di Chirù, sotto la sezione informazioni si legge “Come stabilire il momento esatto in cui comincia una storia? Tutto è sempre cominciato già prima.” una celebre frase di Italo Calvino, tratta da Se una notte d’inverno un viaggiatore.
Il momento esatto d’inizio della storia di Chirù Casti è difficile da rintracciare, chissà se sarà altrettanto difficile tracciarne la fine e se questa coinciderà necessariamente con l’uscita del libro. I più di 5000 followers di Chirù si accontenteranno del libro in uscita martedì o la storia di questo fantastico personaggio in bilico tra la carta e la rete, tra il passato e il futuro, continuerà a vivere dando vita ad una fortunata serie di bestseller? Nei prossimi mesi l’ardua sentenza!

No votes yet.
Please wait...

Su Stefania Corrias

“Il guerriero della luce crede. Poiché crede nei miracoli, i miracoli cominciano ad accadere.” Paulo Coelho

Potrebbe interessarti anche

Antonello Unida

Antonello Unida e i Tarocchi Marsigliesi. Seminari in Sardegna

Nel prossimo incontro che si terrà il 21 Gennaio, Jodorowsky spiegherà l'influsso dell'albero genealogico nella nostra vita e eseguirà i tarocchi a

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *