Ultime Notizie
Home >> Attualità >> Bosco verticale: a Milano il grattacielo più bello del pianeta

Bosco verticale: a Milano il grattacielo più bello del pianeta

Simbolo innovativo per la città del dopo EXPO 2015, il bosco verticale è un’unione tra natura e nuove architetture. Il complesso milanese si è aggiudicato l’International Highrise Award 2014 ed è stato scelto tra 800 grattacieli di tutti i continenti.

Ad altissima efficienza energetica, il bosco verticale è il nome del complesso di due torri residenziali disegnate da Boeri Studio che, con 8.900 mq di terrazze, accoglie 20.000 piante tra cui alberi (900), arbusti, perenni da fiore e tappezzanti.

bosco verticaleCon la sua vegetazione, costituisce una sorta di microclima atto a filtrare le polveri sottili dell’ambiente urbano. Sono presenti diverse piante che produrranno umidità che assorbirà Co2 e polveri. Gli alberi facenti parte del complesso sono stati selezionati in base alla luce solare e in base all’esposizione al vento, e sono stati precoltivati in vivaio per due anni, prima di essere trasportati in tutta sicurezza, ognuno nella propria postazione. Le foglie d’inverno lasciano passare la luce del sole mentre, d’estate, la schermano. Riducono, inoltre, l’escursione termica tra interno ed esterno.

Il bosco verticale è composto da due edifici, uno alto ben 110 metri, l’altro 76 metri; ospitano 400 alloggi dal prezzo

bosco verticalemedio di 7.000 euro al mq, prezzi che toccano le stelle ma, nonostante ciò, il “”Sole 24 ore” afferma che, un anno prima che fosse inaugurato, il 60% degli immobili disponibili erano già stato venduto.

Il bosco verticale è, senza ombra di dubbio, fattore oggettivo di qualità e sostenibilità prodotta da questa architettura.

La struttura ospita un avanzato sistema di impermeabilizzazione, analizzato da un team di tecnici altamente specializzati. L’irrigazione delle piante avviene attraverso un impianto centralizzato e autonomo di filtrazione delle acque di recupero del sistema di riscaldamento e condizionamento.

La giuria internazionale del premio “International Highrise Award”, promosso dal Museo di Architettura di Francoforte, che ogni due anni premia l’edificio alto più bello e innovativo del mondo, ha scelto come vincitore dell’edizione 2014 proprio il Bosco Verticale di Boeri Studio.

bosco verticaleIl Premio è riservato ad architetti e developer le cui opere raggiungano almeno i 100 metri di altezza e che siano state terminate negli ultimi due anni. Sostenibilità, design e qualità degli spazi interni insieme all’integrazione nel contesto urbano di appartenenza sono i criteri seguiti per la selezione. Per quest’ultima edizione sono stati valutati oltre 800 grattacieli realizzati negli ultimi due anni in tutto il mondo, sono stati scelti inizialmente 26 complessi residenziali e, a settembre, si è scoperta la shortlist dei 5 finalisti: oltre al Bosco Verticale, il “De Rotterdam” a Rotterdam nei Paesi Bassi (151,3 metri); “One Central Park” a Sydney, Australia (64,5 metri e 116 metri); “Renaissance Barcelona Fira Hotel” a Barcellona, Spagna (105 metri); “Sliced Porosity Block” a Chengdu, Cina (123 metri).

Dunque si può dire che il bosco verticale è una grandissima innovazione per un’area così urbanizzata come quella di milano, costituirà così un vanto per l’intera Italia  e non solo, potrà anche competere a livello internazionale con le più grandi architetture innovative del pianeta.

 

 

No votes yet.
Please wait...

Su Letizia Dessì

Salve a tutti! Mi chiamo Letizia e, come potrete vedere dal mio canale YouTube "Let's Cake", sono appassionata di pasticceria e cake design! Premetto che non sono una professionista ma una semplice autodidatta, il mio più grande intento è quello di mostrare e spiegare a tutti, anche a chi vuole cominciare ma non sa da dove, piccoli trucchi e tante ricette per stupire i vostri ospiti ma, soprattutto, voi stessi! ❤️

Potrebbe interessarti anche

sleeveface mollat-660

Sleeveface : la libreria Mollat diventa Social

Sapete cos’è uno “Sleeveface”? Magari qualcuno già lo sa e altri lo sanno ma non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *