mercoledì , 18 Maggio 2022

Zeppole di San Giuseppe fritte, un gusto speciale

Per delle ricorrenze speciali, è giusto preparare dei dolci altrettanto importanti: le zeppole di San Giuseppe!

– Presentazione

Le Zeppole di San Giuseppe richiamano alla mente la Festa del Papà che si celebra il 19 Marzo. Quale miglior modo di festeggiare i Papà se non con un’ottima zeppolina fritta piena di crema pasticcera e amarene sciroppate!? Solo al pensiero ho l’acquolina in bocca!

– Cenni storici

zeppoledisangiuseppe-zeppole-in3clicktvLa storia di Giuseppe fu lunga e tortuosa. Una notte, un angelo gli apparve nel sogno e gli ordinò di scappare per mettere in salvo Gesù da Erode, un Re che ordinò il massacro di tutti i bambini della Giudea al solo scopo di uccidere Gesù, siccome era stato precedentemente informato della sua nascita dai Magi.

In tutta fretta, Giuseppe svegliò Maria, presero il bambino e partirono per l’Egitto. Lasciò la sua falegnameria e per sopravvivere si mise a friggere frittelle.

Le origini delle Zeppole restano comunque, in ogni caso, ancorate alla tradizione napoletana. La prima ricetta ufficiale si trova nel Trattato di Cucina Teorico-Pratico di Ippolito Cavalcanti, che nel 1837 la scrisse in lingua napoletana.

(Leggi anche: Torta Polacca: unica, irresistibile e semplice)

Tante sono le leggende legate all’origine delle zeppole, sembrerebbe che a Napoli, per una devozione al Santo, si sia sviluppata la tradizione degli zeppolari. Oppure, ancora, secondo le monache queste frittelle, ormai divenute Zeppole, nacquero nel convento di San Gregorio Armeno.

Essendo questo un dolce molto antico, le origini sono contrastanti e di difficile reperibilità.

– La ricetta

in3clicktv-zeppoledisangiuseppe-napoli-pocotradizionaliIl bignè fritto nell’oro giallo, la crema pasticcera profumata al limone e quel contrasto aspro dell’amarena danno origine ad un dolce straordinario: le Zeppole di San Giuseppe.

Sicuramente le più tradizionali sono le zeppole fritte ma anche quelle al forno si difendono bene. Il risultato sarà più leggero e delicato.

Ci sono tante varianti per chi non ama le zeppole tradizionali, una di queste potrebbero essere le zeppole al forno con crema al mascarpone e caffè. A questo punto ci troviamo di fronte ad un dibattito molto forte: chi opta per quelle tradizionali e a chi invece piace la modernità ed il cambiamento. Chi vincerà?

Di seguito proponiamo una simpatica lettura del procedimento della ricetta della Zeppola classica proposta da Cavalcanti scritta in Napoletano:

Miette ncoppa a lo ffuoco na cazzarola co meza carrafa d’acqua fresca, e no bicchiere de vino janco, e quanno vide ch’accomenz’a fa lle campanelle, e sta p’asci a bollere nce mine a poco a poco miezo ruotolo, o duje tierze de sciore fino, votanno sempe co lo lanatiuro; e quanno la pasta se scosta da tuorno a la cazzarola, allora è fatta, e la lieve mettennola ncoppa a lo tavolillo, co na sodonta d’uoglio; quanno è mezza fredda, che la può manià, la mine co lle mmane per farla schianà si pe caso nce fosse quacche pallottola de sciore: ne farraje tanta tortanielli come solo li zeppole e le friarraje, o co l’uoglio, o co la nzogna, che veneno meglio, attiento che la tiella s’avesse da abbruscià; po co no spruoccolo appuntut le pugnarraje pe farle squiglià e farle venì vacante da dinto; l’accuonce dinto a lo piatto co zuccaro, e mele. Pe farle venì chiu tennere farraje la pasta na jurnata primma.

in3clicktv-zeppole-zeppoledisangiuseppe-zeppolenapoletane-napoli.jpg

Zeppole di San Giuseppe fritte, un gusto speciale

zeppole di san giuseppe fritte, un gusto speciale – webmagazine - in3click.tvDaniela Gandrabur
Ingredienti semplici ma dalla massima resa. Quello che contraddistingue questa ricetta è la sua semplicità.
Preparazione 20 min
Cottura 10 min
Portata Dolci
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone
Calorie 400 kcal

Strumenti necessari

  • 1 Pentola per friggere
  • 1 pentolino per la crema
  • 1 Bowl

Ingredienti
  

Per i Bignè

  • 110 gr Acqua
  • 100 gr Burro
  • 110 gr Farina
  • 3 Uova Intere
  • 1 gr Sale
  • 5 gr Zucchero
  • 1 lt Olio di semi d'arachide

Per la Crema Pasticcera

  • 4 Tuorli
  • 150 gr Zucchero
  • 500 ml Latte
  • 30 gr Farina
  • 25 gr Amido di Mais
  • 1 buccia Limone

Istruzioni
 

Per i Bignè

  • In un pentolino aggiungiamo l'acqua, il burro, il sale e lo zucchero. Portiamo tutto sul fuoco a fiamma moderata fino a quando non si scioglie il burro.
  • Appena gli ingredienti saranno sciolti, mentre il pentolino è ancora sul fuoco, aggiungiamo tutta la farina. Mescoliamo con la fiamma ancora accesa.
  • Togliamo il pentolino dal fuoco e lasciamo intiepidire l'impasto un paio di minuti.
  • A questo punto possiamo iniziare ad aggiungere un uovo alla volta mescolando senza mai fermarci fino a quando non sarà ben incorporato. Proseguiamo con tutte e tre le uova.
  • L'impasto alla fine risulterà liscio ed omogeneo. Prepariamo quindi dei quadratini di carta forno che ci saranno utili per friggere le zeppole.
  • Nel frattempo, mettiamo sul fuoco l'olio e lo portiamo ad una temperatura di circa 165°.
  • Mentre l'olio si scalda, prendiamo i quadratini di carta forno, li posizioniamo su un piano da lavoro e iniziamo a formare le zeppole.
  • Prendiamo i quadratini con le zeppole e li mettiamo sottosopra nell'olio fino a quando non si sarà staccata la carta forno, ci vorranno pochi secondi.
  • Friggiamo i bignè fino a doratura, li scoliamo dall'olio e li mettiamo da parte.

Per la Crema Pasticcera

  • Iniziamo a preparare la crema pasticcera separando i tuorli dagli albumi. Prendiamo una bowl, pesiamo lo zucchero e aggiungiamo i tuorli.
  • Sbattiamo leggermente con la frusta elettrica (o a mano) senza montare le uova.
  • Incorporiamo la farina e sbattiamo, infine l'amido di mais e mettiamo da parte.
  • In un pentolino aggiungiamo il latte e la buccia del limone, portiamo sul fuoco a fiamma bassa.
  • Quando il latte sarà caldo, ne preleviamo un paio di cucchiai e li aggiungiamo nella bowl, dopodiché saremo pronti per la fase più "noiosa".
  • Quando il latte sfiorirà il bollore, togliamo la buccia del limone e aggiungiamo il composto preparato precedentemente con le uova, la farina, l'amido e lo zucchero.
  • Iniziamo a mescolare il composto fino a quando non si sarà formata la crema, ci vorranno circa 7/8 minuti.
  • Lasciamo raffreddare la crema prima di metterla in una sac-à-poche e guarnire le zeppole.

Note

Se non amate le amarene, potete sostituirle con la marmellata, la confettura, con un ciuffetto di crema alle nocciole o con la nutella. 
L'effetto delle Zeppole di San Giuseppe non sarebbe lo stesso senza crema pasticcera ma se non amate il gusto di quest'ultima, una valida sostituta potrebbe essere la crema Chantilly.
Ingredienti base amarene, crema pasticcera, limone
Please wait...

Su Daniela Gandrabur

avatar di daniela gandrabur
Il guerriero sa che è libero di scegliere ciò che desidera: le sue decisioni sono prese con coraggio, distacco e, talvolta, con una certa dose di follia.

Potrebbe interessarti anche

insalata russa-insalata-russa-insalataestiva-russian-salad-russia-in3clicktv

Insalata Russa – Ricetta tradizionale

Insalata russa: come mamma mi ha insegnato! Ecco la ricetta per prepararla gustosa e colorata, …

in3clicktv-sitiinutili

Siti inutili? Top 10

Vi siete mai chiesti com’è nato il primo sito internet? Tim Berners-Lee fu colui che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota la ricetta