Ultime Notizie
Home >> Attualità >> Lea T: Un nuovo volto per la bellezza
lea t

Lea T: Un nuovo volto per la bellezza

LEA T, QUANDO LA BELLEZZA PRENDE ALTRE FORME…

Nata come Leandro a Belo Horizonte (Brasile) trent’anni fa, figlio del calciatore brasiliano Toninho Cerezo, dopo aver intrapreso le terapie è arrivata all’intervento chirurgico vero e proprio per diventare donna a tutti gli effetti, e che donna!

La supermodella brasiliana transgender Lea T., ha di recente firmato un eccellente contratto con la casa cosmetica di prodotti per capelli Redken, del colosso L’Oreal. Sarà lei la testimonial di una nuova linea di tinture per capelli, che troveremo in commercio dal prossimo anno.
Già modella del marchio Givenchy, attiva ormai da tempo nelle campagne anti-bullismo, è apparsa nuda sulle copertine di Vogue Francia e immortalata, per la copertina di Love, mentre baciava sulla bocca Kate Moss.

(Continua a leggere dopo le foto)

Bruno Maria Mazzara, professore ordinario psicologia dei consumi alla Sapienza di Roma, commenta così la notizia:
“La scelta di una modella transgender riflette il cambiamento culturale in corso. La pubblicità punta a smuovere le acque per far parlare più gente possibile ma non crea nulla dal nulla, contribuisce però a strutturare l’immaginario delle persone e i risultati li vedremo nel tempo”.

Più concreto Gianmarco Chieregato, noto fotografo ritrattista di personaggi famosi:
“Lei è bellissima, la sua immagine è femminile, le donne possono identificarsi. Questo conta. Non credo però che trasmetterà grandi insegnamenti alla società, credo piuttosto che non lascerà traccia né aiuterà a risolvere i pregiudizi che sono ancora fortissimi. Siamo di fronte ad una buona operazione pubblicitaria, funzionale al mercato”.

Difficile convincersi che non sia nata con questo corpo..davvero bellissima!!! E voi cosa ne pensate?

No votes yet.
Please wait...

Su Redazione

Potrebbe interessarti anche

sleeveface mollat-660

Sleeveface : la libreria Mollat diventa Social

Sapete cos’è uno “Sleeveface”? Magari qualcuno già lo sa e altri lo sanno ma non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *