Ultime Notizie
Home >> Ricetta >> Spaghetti rosso passione
spaghetti rosso passione

Spaghetti rosso passione

In questa ricetta è regina la Rapa Rossa, che con il suo colore rosso renderà gli spaghetti rosso passione uno spettacolo di golosa lussuria.

Spaghetti rosso passione

Spaghetti rosso passione… con la Rapa Rossa, è senza dubbio uno di quegli ortaggi ingiustamente trascurati e che meriterebbero molto più spazio a tavola.

Si può mangiare sia cruda sia cotta, e ha innumerevoli proprietà benefiche, soprattutto nella sua versione a crudo, che si può consumare sottilmente affettata, grattugiata o nel suo succo fresco.

Per utilizzarla al meglio scegliete sempre una radice soda, fresca e non troppo grande.
Sia cruda che cotta è un classico servirla in insalata, ed è ottima condita con olio e limone, soprattutto il limone, o altri agrumi, come arancia o lime, contrastato molto bene la sua dolcezza e aiutano anche a metabolizzare meglio il ferro che vi è contenuto.

Io parlo spessissimo da solo, ma non è poi così assurdo.
Ogni tanto tutti abbiamo bisogno di una conversazione davvero brillante e intelligente.

Troverete tante altre informazioni e curiosità su cibo, ristorazione, tradizioni e altro ancora nella nostra rubrica “Ne conquista più la Gola della Spada” a cura Michele Cogni  

Stampa la Ricetta
Spaghetti rosso passione
Piatto Primi
La Cucina Italiana
Tempo di preparazione 20 Minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
  • 200/250 gr Spaghetti grandi di Gragnano
  • 2/3 Rape rosse fresche
  • 1 scalogno
  • 1 Limone non trattato
  • q.b Ricotta salata
  • q.b pistacchi
  • q.b burro
  • q.b vino bianco
  • q.b Sale, pepe nero, olio extra vergine
Piatto Primi
La Cucina Italiana
Tempo di preparazione 20 Minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
  • 200/250 gr Spaghetti grandi di Gragnano
  • 2/3 Rape rosse fresche
  • 1 scalogno
  • 1 Limone non trattato
  • q.b Ricotta salata
  • q.b pistacchi
  • q.b burro
  • q.b vino bianco
  • q.b Sale, pepe nero, olio extra vergine
Istruzioni
  1. Lavate bene le rape e mettetele, comprese le foglie, in un estrattore per ottenerne il succo rosso. Se non possedete un estrattore potete usare un mixer a immersione purché sia abbastanza potente da riuscire a sminuzzare anche verdure coriacee, aggiungendo un po' d'acqua per aiutare il processo e utilizzando una rapa in più per compensare la minor quantità di succo ottenuta. Si otterrà così un succo allungato che andrà poi filtrato schiacciando bene il trito con uno chinoise o un colino a maglie strette.
  2. In una padella molto ampia e ben calda mettete una noce di burro, gli spaghetti ancora crudi e il succo di rapa, un pizzico di sale grosso e portate a bollore a fuoco vivace unendo abbastanza brodo bollente per coprirli.
  3. Risottate così gli spaghetti cuocendoli interamente in padella e aggiungendo poco a poco, all'occorrenza, del brodo di verdura bollente per mantenerli sempre coperti di liquido, per i primi minuti di cottura scuotete solamente la padella, evitando di mescolare gli spaghetti, per non romperli.
  4. In un padellino a parte scaldate una noce di burro e rosolate a fuoco molto basso lo scalogno tagliato a brunoise (piccoli cubettini), sfumando con un mezzo bicchiere di vino bianco.
  5. Tritate grossolanamente al coltello 2 cucchiai di pistacchi.
  6. Quando gli spaghetti sono quasi cotti aggiustate eventualmente di sale, unite lo scalogno, metà dei pistacchi e un poco di scorza di limone grattugiata.
  7. Impiattate gli spaghetti a nido aiutandovi con un mestolo, coprite con una macinata di pepe nero, i restanti pistacchi tritati e una grattugiata di scaglie di ricotta salata.
Recipe Notes

E' consigliabile servire con uno champagne o spumante rosé.

Se questa ricetta ti è piaciuta, non ti resta che provare anche:

Spaghetti allo scoglio - un piatto intramontabile !

Tante altre ricette possono essere scoperte sui libri di Michele Cogni:
Sessanta sfumature di gola  e  Aggiungi un pesto a tavola

No votes yet.
Please wait...

Su Michele Cogni

Sono per la varietà meravigliosa e credo che si debba sempre osare, esagerare, vivere con passione e frenesia, amare e desiderare possibile e impossibile, e sognare arditamente perché in un mondo dove i figli dei falegnami risorgono, tutto è possibile.

Potrebbe interessarti anche

risotto lime zenzero e gamberi

Risotto lime zenzero e gamberi rossi: Ricetta afrodisiaca a cura di Michele Cogni

Sta arrivando l’estate, cosa c’è di meglio se non un risotto al lime, zenzero e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *