Ultime Notizie
Home >> Ricetta >> Maccheroni alla Casanova – un gusto eccitante
maccheroni alla casanova michele cogni

Maccheroni alla Casanova – un gusto eccitante

“Ho molto amato anche la buona tavola ed insieme a tutte le cose che eccitano la curiosità. Ho amato i piatti dal sapore forte…”.

maccheroni alla casanova michele cogni

Questo scrisse Giacomo Casanova, famoso avventuriero e scrittore veneziano del 1700, fu soprattutto un rinomato amatore e gourmet. Frequentò a lungo le corti europee sotto varie vesti, lasciandoci poi nelle sue famose Memorie, scritte negli ultimi anni della sua vita, un vivace e interessante affresco dei costumi e degli intrighi dell’epoca.

Casanova, figlio di una famiglia di attori, fu inizialmente avviato alla carriera ecclesiastica, ma venne espulso dal seminario per cattiva condotta già all’età di sedici anni. Svolse quindi le più disparate occupazioni: fu negli anni segretario di un cardinale romano, soldato nell’esercito veneziano, violinista, predicatore, alchimista, baro e spia, ritrovandosi così spesso coinvolto in numerosi intrighi a sfondo politico e sessuale, e pare sia stato anche amante della famosa Marchesa di Pompadour, anche lei esperta in arti amatorie e cucina afrodisiaca.

Famosa ancora oggi la sua celebre evasione dalla prigione dei Piombi di Venezia nel 1755, che narrò successivamente nella “Storia della mia fuga
Giacomo Casanova è stato ritenuto probabilmente il più grande seduttore di tutti i tempi, e ancora oggi in italiano il termine “Casanova” è sinonimo di rubacuori.
Amò moltissime donne nella sua vita, e pare che le seducesse anche prendendole per la gola: le sue armi segrete sembra fossero la pasta, le cipolle, la carne di piccione, la cioccolata e le ostriche, delle quali fu infinitamente ghiotto.
Tra i piatti citati nelle sue memorie, i famosi maccheroni che gustò cucinati da un cuoco di Napoli, dei quali non è conosciuta proprio la ricetta esatta, ma che vi fornisco in una mia variante: maccheroni alla Casanova.

Perchè anch’io avevo un lato dolce, poi ho esagerato con il peperoncino!

Troverete tante altre informazioni e curiosità su cibo, ristorazione, tradizioni e altro ancora nella nostra rubrica “Ne conquista più la Gola della Spada” a cura Michele Cogni  

Stampa la Ricetta
Maccheroni alla Casanova
Piatto Primi
La Cucina Italiana
Tempo di preparazione 20 Minuti
Porzioni
Persone
Ingredienti
  • 200/250 gr Maccheroni
  • 2 cucchiai olive nere (Taggiasche)
  • 2 Acciughe sotto sale o sott'olio
  • 10/12 Pomodorini ciliegia
  • 1\2 bicchiere vino bianco secco
  • 1 mazzetto Basilico
  • q.b Ricotta salata
  • q.b Olio, sale, pepe nero
Piatto Primi
La Cucina Italiana
Tempo di preparazione 20 Minuti
Porzioni
Persone
Ingredienti
  • 200/250 gr Maccheroni
  • 2 cucchiai olive nere (Taggiasche)
  • 2 Acciughe sotto sale o sott'olio
  • 10/12 Pomodorini ciliegia
  • 1\2 bicchiere vino bianco secco
  • 1 mazzetto Basilico
  • q.b Ricotta salata
  • q.b Olio, sale, pepe nero
Istruzioni
  1. Lavate e disliscate le acciughe (se usate quelle sott'olio è un passaggio che non seve).
  2. Cuocete i maccheroni in abbondante acqua bollente salata.
  3. In una padella soffriggete in una noce di burro e olio lo spicchio d'aglio lasciato in camicia e schiacciandolo un poco e le acciughe premendole con un cucchiaio di legno perché si sciolgano bene, aggiungete le olive tagliate a metà per lungo (se non usate quelle taggiasche ma ne usate di più grandi tagliatele a rondelle), il cucchiaio di concentrato di pomodoro, i pomodorini tagliati a metà e appoggiati sull'olio dal lato interno e alcune foglie di basilico spezzettate a mano.
  4. Regolate di sale (grosso) e aggiungete una generosa macinata di pepe nero
  5. Sfumate con il vino bianco e cuocete solo per alcuni minuti. Quando i maccheroni sono quasi cotti scolateli nella padella e terminate la cottura saltandoli nel sugo.
  6. Impiattate i maccheroni coprendoli con ricotta salata grattugiata a scaglie e guarnendo con foglie di basilico.
Recipe Notes

Servite, in onore del Veneziano, con un Prosecco di Valdobbiadene.

Ti è piaciuta questa ricetta? Prova anche: Penne alla Cubana!

Tante altre ricette possono essere scoperte sui libri di Michele Cogni:
Sessanta sfumature di gola  e  Aggiungi un pesto a tavola

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Su Michele Cogni

Sono per la varietà meravigliosa e credo che si debba sempre osare, esagerare, vivere con passione e frenesia, amare e desiderare possibile e impossibile, e sognare arditamente perché in un mondo dove i figli dei falegnami risorgono, tutto è possibile.

Potrebbe interessarti anche

risotto lime zenzero e gamberi

Risotto lime zenzero e gamberi rossi: Ricetta afrodisiaca a cura di Michele Cogni

Sta arrivando l’estate, cosa c’è di meglio se non un risotto al lime, zenzero e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *