Ultime Notizie
Home >> Ricetta >> Crema di patate viola e polpo – freschezza, colori e bontà
Crema di patate viola e polpo Michele Cogni

Crema di patate viola e polpo – freschezza, colori e bontà

Desideri abbracci dolci e stretti come un polipo? Con questa ricetta sono praticamente garantiti. Questa ricetta estiva di crema di patate viola e polpo vi garantirà freschezza, colori e bontà.

crema di patate viola e polpo

Crema di patate viola e polpo … una combinazione di colori stuzzicante, una miscela di sapori dolce e piccante, come appunto gli abbracci più audaci, solo da provare e condividere per una cena speciale.

La ricetta è di semplice realizzazione e regala un piatto molto scenografico e colorato a vedersi e che sprigiona fragranza e saporosità uniche.

A volte può anche essere piacevole lasciarlo correre il tempo, guardandolo seduto comodamente e con qualcosa da bere in mano, aspettando divertito che gli venga anche il fiatone.

Troverete tante altre informazioni e curiosità su cibo, ristorazione, tradizioni e altro ancora nella nostra rubrica “Ne conquista più la Gola della Spada” a cura Michele Cogni  

Stampa la Ricetta
Crema di patate viola e polpo
Piatto Secondi
La Cucina Italiana
Tempo di preparazione 30 Minuti
Tempo di cottura 1 Ora (Cottura del polpo)
Porzioni
Persone
Ingredienti
  • 1 piccolo Polpo
  • 250 gr Patate vitellotte Patate viola
  • 1 cipollotto
  • q.b Brodo di verdura
  • q.b latte
  • q.b Yogurt greco
  • 1 lime
  • q.b rosmarino
  • q.b Sale, pepe nero, olio e.v.o
Piatto Secondi
La Cucina Italiana
Tempo di preparazione 30 Minuti
Tempo di cottura 1 Ora (Cottura del polpo)
Porzioni
Persone
Ingredienti
  • 1 piccolo Polpo
  • 250 gr Patate vitellotte Patate viola
  • 1 cipollotto
  • q.b Brodo di verdura
  • q.b latte
  • q.b Yogurt greco
  • 1 lime
  • q.b rosmarino
  • q.b Sale, pepe nero, olio e.v.o
Istruzioni
  1. Pulite il polpo e lessatelo poi mettendolo intero in una pentola con abbondante acqua leggermente salata, quindi accendete il fuoco e calcolate circa 30/40 minuti di cottura da quando l'acqua inizierà a bollire. Quando risulterà tenero punzecchiandolo con uno stuzzicadenti, spegnete il fuoco e lasciatelo raffreddare nella sua acqua di cottura perché in questo modo rimarrà più morbido.
  2. Sbucciate e tagliate le patate in pezzetti piccoli e il cipollotto a fettine sottili, quindi mettetele in una casseruola con un poco di olio e una noce di burro. Fate rosolare qualche minuto mescolando e poi aggiungete un pizzico di sale grosso, pepe nero e un paio di mestoli di brodo di verdura e lasciate cuocere finché le patate diventano morbide, aggiungendo eventualmente altro brodo ma lasciando un composto abbastanza asciutto alla fine.
  3. Mettete quindi tutto nel bicchiere del mixer con un poco di olio e aggiungendo poco a poco del latte (quanto serve) e frullate, fino a ottenere una crema fluida, cremosa e omogenea, ma ancora abbastanza densa, mantenetela tiepida.
  4. Mescolate in una ciotola alcuni cucchiai di yogurt greco con olio, il succo di mezzo lime, sale e pepe.
  5. Tagliate in due o tre i tentacoli più grandi del polipo lessato, lasciate interi i più piccoli e conditeli bene con olio extravergine di oliva e un pizzico di sale e pepe e lasciateli riposare qualche minuto.
  6. Passateli poi in una padella antiaderente insieme a un un rametto di rosmarino e farteli saltare in modo che si formi una croccante e dorata crosticina sulla superficie.
  7. Disponete sul fondo del piatto la crema di patate, distribuiteci sopra i pezzi di polipo e un giro di crema di yogurt. Aggiungete un poco di olio a crudo e qualche fogliolina di menta inumidita prima nell'olio per lucidarla.
Recipe Notes

E' consigliabile servire con una Falanghina.

Se questa ricetta ha stuzzicato la tua fantasia ed il tuo appetito, non ti resta che provare anche: Tiramisù di patate e gamberi !

Tante altre ricette possono essere scoperte sui libri di Michele Cogni:
Sessanta sfumature di gola  e  Aggiungi un pesto a tavola

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Su Michele Cogni

Sono per la varietà meravigliosa e credo che si debba sempre osare, esagerare, vivere con passione e frenesia, amare e desiderare possibile e impossibile, e sognare arditamente perché in un mondo dove i figli dei falegnami risorgono, tutto è possibile.

Potrebbe interessarti anche

risotto lime zenzero e gamberi

Risotto lime zenzero e gamberi rossi: Ricetta afrodisiaca a cura di Michele Cogni

Sta arrivando l’estate, cosa c’è di meglio se non un risotto al lime, zenzero e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *